Cross the frontier (1° STEP)

Il progetto “Cross the frontier” è pensato per gli artisti, i producer e i gruppi che hanno un’attitudine internazionale e che vogliono allargare il proprio raggio di azione al di fuori dei confini nazionali. 

Il mercato musicale italiano è fortemente caratterizzato da una propensione alla musica melodica in lingua Italiana, relegando alla nicchia altre forme di scrittura e composizione. Tuttavia l’offerta artistica in ogni zona dello stivale è quanto di più variegato e vitale possa esserci. Un numero spropositato di artisti, di ogni genere e livello, produce materiale in grado di eguagliare gli standard qualitativi delle migliori scene musicali d’Europa e d’oltre oceano.

Cross the frontier è pensato per abbattere le tradizionali barriere linguistiche e culturali che per anni hanno esiliato il panorama musicale italiano nel proprio territorio, privandolo della possibilità di farsi conoscere in quegli ambienti dove, sicuramente, verrebbe riconosciuto e apprezzato

Come sì fa a oltrepassare i confini?

Internet appare il mezzo ideale per permettere alla musica, oggi, di fruire liberamente nel mondo, evitando qualsiasi ostacolo geografico e linguistico. Un utente in Nuova Zelanda può, potenzialmente, ascoltare un EP prodotto in Italia attraverso pochi clic. Ma è chiaro che questo non basta. Cosa serve, dunque, per rendere efficace l’export della propria musica? Lo step fondamentale è creare quella che noi definiamo “attenzione condivisa”: non solo il pubblico è interessato ad un dato progetto musicale e quindi al suo ascolto, ma ne è così partecipe ed entusiasta da volerlo condividere con il resto del mondo (i propri profili social sono i canali maggiormente usati per questo tipo di operazione). Quando la musica non viene semplicemente ascoltata e vissuta in modo privato, ma rompe le barriere dell’individualità e diventa condivisione e in qualche modo anche collante sociale, allora ci troviamo difronte ad un’implicita ammissione di consenso dell’artista, se non addirittura successo.

È importante, quindi, far crescere e fidelizzare una fan-base attraverso un folto calendario di concerti, essere presenti sui più influenti canali di comunicazione, dalle testate, ai blog, ai siti d’inserimento automatici, forum. Bisgona creare in definitiva quella che in gergo viene definita "hype" attorno al progetto.

MArteLabel con International Export ha dunque pensato a questo tipo di servizio, totalmente innovativo nel nostro Paese, che mette a disposizione degli interessati un database di partner, contatti, blogger, web radio, organizzatori festival e addetti ai lavori presenti in Europa e non solo, e potenzialmente interessanti all’esportazione della musica italiana all’estero.
Questa manovra non serve solo a far conoscere un particolare progetto musicale al di fuori della propria realtà geografica, ma anche per avere dei reali feedback sulla validità e l’interesse, all’estero, dello stesso.

  • Studio del progetto e redazione del press kit
    Come si rende una promozione estera efficace? Il primo passo è lo studio del progetto in relazione al mercato d’interesse e la realizzazione di un planning comunicativo studiato sul singolo progetto con la conseguente realizzazione di materiale promozionale omogeneo ed efficace. Il nostro staff è tra le altre cose in grado di tradurre ogni materiale, dai comunicati stampa alle biografie, in inglese, francese, spagnolo, tedesco, arabo, giapponese.
  • Campagna promozionale su testate internazionali – invio del materiale
    Grazie ad un ampio database di contatti gestito da MArtePress (sito), curiamo le relazioni con giornalisti, blogger, opinion leader in diversi stati europei e non solo. Il nostro staff è impegnato affinché il progetto dei nostri artisti raggiungano le scrivanie delle più influenti redazioni musicali e non solo.
  • Re-call e pubbliche relazioni con testate all’estero
    I contatti messi in moto attraverso l’invio dei materiali saranno tutti coltivati attraverso il “re-call” telefonico. Questo strumento è fondamentale per una campagna promozionale efficace ed aumenta notevolmente la probabilità che si inneschi un circolo virtuoso di attenzione mediatica intorno al progetto. Lo staff di MArteLabel International sarà la struttura di riferimento per fare in modo che ogni contatto potenzialmente utile venga sfruttato per sviluppare l’attività artistica all’estero.
    MArteLabel International farà in modo che ogni notizia riguardante la band e la sua attività all'estero abbia la massima risonanza tra gli addetti ai lavori sul territorio nazionale in cui si andrà a sviluppare la campagna promozionale. 
    Saranno messe in pratica azioni di ufficio stampa classico coadiuvate da un lavoro forte di pubbliche relazioni e azioni virali attraverso i socialnetwork.
  • Raccolta fondi per tour all’estero
    Con il supporto di MArteFunding realizziamo campagne di raccolta fondi in sinergia con altre strutture presenti all’estero, al fine di rendere economicamente sostenibile un’attività live e promozionale in terra straniera, anche per quei progetti che muovono i primi passi. L’attività del crowdfunding può essere di grande aiuto se fatta con il giusto metodo e con una ben strutturata strategia. Il nostro staff in questo settore è capitanato da una figura di spicco di questo settore, Jean-Marc Thiébaut, Serial Fundraiser, ideatore e vincitore delle sue tre campagne: 17.000 €, 40.000 € e 850.000 €.
  • Supporto Booking per festival internazionali
    Nel panorama musicale mondiale, in continuo cambiamento, uno dei settori che più di altri gode di ottima salute, registrando una crescita continua negli ultimi 10 anni, è quello dei Festival Internazionali (Sziget Fetsival, Glastonbury, Primavera Sound, Sonar, Soundwave ecc.).
    MArteLabel International offre gli strumenti per una presentazione efficace del progetto musicale ai direttori artistici di tutti quei festival, dai più importanti fino ai minori, che sempre più spesso, dedicano spazio a progetti emergenti.
  • Report dettagliato all’artista
    Attraverso un report dettagliato, che mostrerà al cliente tutto il lavoro svolto da MArteLabel International in materia di presentazione, promozione, recall e pubbliche relazioni, sarà possibile analizzare i feedback ricevuti in ogni zona di azione e capire quali sono i punti di forza e quali le difficoltà del proprio progetto nel mercato internazionale.

Le nostre attività all'estero

Nel corso degli anni MArteLabel ha curato i tour dei propri artisti in diversi paesi d’Europa, negli USA e in Sud America:

2010 - This Harmony - London tour - 5 concerti a Londra
2010 - Nobraino tour in Spagna con partecipazione al Vic i Barcellona
2010 - Petramante - Buenos Aires - Argentina
2011- Underdog - Germania
2011 - Management del Dolore Post-Operatorio - Popkomm di Berlino 
2012 - UNA - Hitweek Festival - Miami (USA)
2012 - Management del Dolore Post-Operatorio - Sziget Festival
2013 - UNA - European Tour - Parigi, Berlino, Bruxelles
2013 - Sziget Festival - Guest: Underdog, UNA, Dellera
2013 -Giacomo Toni - Hit week Festival - Miami
2014 - UNA - European Tour - Parigi, Berlino, Bruxelles, Lussemburgo
2015 - Anudo - Berlino, Francoforte, Monaco e Praga (Germania e Rep. Ceca)
2015 – Anudo – Balaton Soun festival
2015 - Sziget Festival - Moustache Prawn, UNA
2016 - Moustache Prawn SXSW - Palm Door on Sabine e International Day Stage
2016 - Moustache Prawn - Japan Tour (Tokyo, Nagoya, Osaka, Kyoto, Yasu, Kobe, Kawasaki)
2016 - ANUDO - Europe Tour (Basilea- Valencia- Parigi)
2016 - AINE' - U.S. Tour ( Boston - Miami with Max Gazzè)